,

I cani soffrono il freddo?

I-cani-soffrono-il-freddo?

Anche i cani soffrono il freddo. Le basse temperature, gli sbalzi termici, le correnti d’aria tipiche dell’inverno possono influire sul loro stato di salute. I soggetti più a rischio sono:

  • I cuccioli
  • I giovani sotto i 6 mesi
  • Gli anziani
  • I soggetti malnutriti
  • I cani con patologie cardiache e respiratorie

Al di fuori di queste categorie, in generale,  i cani sono abbastanza ben attrezzati per affrontare il freddo, la pioggia e la neve. Anche se fa freddo o nevica le uscite quotidiane possono essere fatte nello stesso modo, magari diminuendo i tempi di permanenza.  L’importante è fare tutto con intelligenza, quindi non costringerli a restare fermi sotto le intemperie, o a dormire a temperature inaccettabili. 

Fatte le doverose differenziazioni di carattere fisico e strutturale, è possibile fare anche delle distinzioni in base alla razza del cane. È provato che alcune sono più resistenti e altre meno.

Le razze di cani che soffrono meno il freddo:

I cani nordici, più o meno tutti: ad esempio l’Husky, l’Alaskan Malamute, il norvegese Buhund, il Terranova, il Finnish Spitz, il Finnish Lapphund, il Keeshond, il Samoiedo.

Gli esemplari da guardia: il Pastore del Caucaso, il Maremmano, il Pastore dell’Anatolia, il Bovaro Bernese.
I cani da montagna, come il San Bernardo, il Leonberger, il Mastino Tibetano, il Cane dei Pirenei.

Tutti i cani lupo, compreso il Pastore tedesco.

Altre razze, come l’Akita Inu, il Chow chow, il Labrador, il Golden Retriever.

Viceversa, le razze di cani che soffrono maggiormente il freddo:

I cani di taglia piccola o nana, anche quelli col pelo più lungo: ad esempio il Bassotto, il Chihuahua, lo Yorkshire.

Quelli a pelo corto o raso, come Pinscher, Beagle, Dobermann, Boxer, Rottweiler, Dalmata e molti cani da caccia.

Alcuni consigli per affrontare l’inverno:

Cappottini:
per quanto riguarda copertine, cappottini eccetera, solitamente ci si preoccupa di coprire la schiena del cane: ma le parti più sensibili al freddo sono il torace e la pancia. In generale, meglio un maglioncino piuttosto che la classica “mantellina”, che invece va bene in caso di pioggia.

Alimentazione:
la migliore arma contro il freddo è la corretta alimentazione: d’inverno il cane deve mangiare più proteico e normalmente si deve aumentare un po’ la razione. Però d’inverno il cane, mediamente, si muove meno: quindi eccedere con i grassi non è consigliabile, perché potrebbe portare a un indesiderato aumento di peso.

Automobile:
come l’estate, anche l’inverno può essere pericoloso se il nostro amico viene lasciato a lungo in auto. Specialmente quando la temperatura è sotto lo 0, la macchina può diventare un vero e proprio frigorifero. Il nostro cane potrebbe andare in ipotermia

Al riparo:
In casa sarebbe l’ideale, ma se proprio il nostro cane vive o passa molte ore all’aperto, l’ideale è una cuccia coibentata, posizionata in un luogo privo di correnti, non ci deve essere umidità, il pavimento deve essere sollevato dal terreno e all’interno ci deve essere qualcosa di morbido e caldo (cuscini, maglioni di lana etc…)

 

SCRIVI UN COMMENTO DA FACEBOOK