,

Educazione e Addestramento, non facciamo confusione

Quante volte al parco sento dire: “l’hai fatto addestrare?” oppure persone che consigliano ad altre: “portalo a scuola”, “fallo educare”… Noto anche una profonda inconsapevolezza quando si parla di “educatori cinofili” e “addestratori cinofili”.
Se si ha un cane e sopratutto se si ha intenzione di prenderlo, è molto importante dare il nome corretto alle cose e farsi un minimo di cultura cinofila.

L’EDUCAZIONE e l’ADDESTRAMENTO sono due fasi secondo me imprescindibili nella vita di un cane e del suo proprietario, sono due cose diverse, di cui una è conseguenza dell’altra.

Chi legge i miei articoli avrà capito che secondo la mia visione del mondo cinofilo, il cane è felice se fa quello per cui è stato creato. Un cane è soddisfatto e non ha problemi se educato a vivere nella società ed è addestrato a compiere un lavoro o uno sport.

Dal bolognese al dobermann, dal chihuahua al mastino napoletano, tutti i cani dovrebbero essere educati ed addestrati, seguendo sempre le loro attitudini naturali e non costringendoli mai a svolgere mestieri per i quali non sono tagliati, e che in alcuni casi finirebbero per snaturarli.

cane_seduto

L’EDUCAZIONE è una fase di apprendimento solitamente dedicata ai cuccioli, il cane adulto non socializzato o non educato è molto difficile da recuperare.
Il periodo dedicato all’educazione è il naturale seguito dell’imprinting, ovvero la fase che insegna tra le altre cose a considerare l’uomo come conspecifico. E’ per questo che un cucciolo non si deve MAI prendere prima dei due mesi di vita assicurandosi che l’allevamento sia serio ed affidabile.
Nella fase di educazione è molto importante farsi seguire da un serio educatore cinofilo, in questa fase il cane imparerà il “galateo canino”, dovrà:

  • riconoscere l’autorità degli umani e riconoscere il proprio branco (la famiglia)
  • capire che esistono delle regole da rispettare (sporcare fuori, non rosicchiare i mobili etc…)
  • deve associare queste regole a dei comandi vocali
  • dovrà capire ed eseguire alcuni comandi utili a vivere in modo sereno la vita di tutti i giorni, come il seduto, il terra, il richiamo, l’attenzione e la conduzione al guinzaglio

In seguito, nella fase di ADDESTRAMENTO si potrà scegliere tra svariate discipline sportive e non, ci si rivolgerà quindi ad un addestratore cinofilo. L’addestramento consiste nell’insegnare al cane un determinato lavoro o sport (soccorso, caccia, agility e innumerevoli altre attività)
L’addestramento non rende il cane un automa, se fatto bene il cane imparerà a ragionare, a risolvere problemi accompagnato dal proprio conduttore. In questo modo si instaurerà un vero e proprio dialogo tra uomo e cane, un legame imprescindibile.

cani_operatiiv

Personalmente penso che il cane per essere pienamente sereno, con pochi o nessun problema comportamentale, pienamente socializzato e un fedele compagno di vita debba seguire questo percorso.

 

Articolo tratto in parte da tipresentoilcane

 

banner_sailor_dog

SCRIVI UN COMMENTO DA FACEBOOK