, ,

5 consigli per una toelettatura meno stressante

cane-toelettatura

soffiatore

Personalmente, da quando ho Dug, il momento della toelettatura non è stato sempre positivo. Un cane come il mio, un Golden Retriever, ha bisogno di almento 2,5/3 ore di tempo tra lavaggio, toelettatura e asciugatura. Il cane in generale si stressa molto ad essere manipolato per tutto questo tempo.
I primi due anni di vita Dug amava essere toelettato, tanto che durante le varie fasi, la toelettatrice mi diceva che spesso il mio cane si addormentava. Sarà stata la bravura della toelettatrice o un fatto di congiunzione astrale, ma in quel periodo andava tutto bene, fino a quando la mia toelettatrice preferita chiuse il negozio.
Ho provato altri negozi, ma da allora Dug quando capisce che sta per entrare nella stanza infernale della toelettatrice non ne vuole proprio sapere: salta, abbaia e fa di tutto per non entrare.
Dopo due anni, di angosce, finalmente oggi abbiamo trovato la persona giusta, Dug ora non è molto contento, ma almeno si fa lavare e toelettare senza problemi.

Di seguito vi indico alcuni consigli per far vivere il momento della toelettatura con meno stress:

  1. Portalo a fare i bisogni. Distrailo, portalo al parco in modo che faccia i bisogni e si scarichi di energie. Il tuo cane dovrà stare in un ambiente nuovo e stressante per diverse ore.
  2. Sii sicuro di te stesso quando farai il tragitto dall’auto al negozio. I cani leggono il linguaggio del corpo, percepiscono quando siamo stressati o nervosi. “Annusano” la nostra energia. Questo è il motivo per cui spesso diventano nervosi a loro volta. Fai dei respiri profondi e delle lunghe espirazioni, rilassati, rilassa il braccio con cui tieni il guinzaglio e controlla la tua postura. La maggior parte dei toelettatori lo diventano perché amano gli animali, trovane uno che si preoccupa per te e per il tuo cane, in modo che non sarai in ansia a lasciarlo li per diverse ore. Ti garantisco che se tu sarai completamente calmo anche il tuo cane molto probabilmente lo sarà.
  3. Se è nervoso, non lo coccolare. Se lo coccoli in realtà lo premi, gli stai dicendo che fa bene ad essere nervoso. Quando un cane mostra nervosismo (in generale, non solo dal toelettatore), se lo coccoli, lo abbracci o lo prendi in braccio, stai ricompensando questo comportamento.
  4. Porta qualche premietto da casa. Di solito la toelettatrice sa premiare un cane con un rinforzo positivo quando si comporta bene. In questo modo si crea una correlazione positiva con la toelettatura e con il negozio prima di tornare a casa. Se si crea il feeling giusto il tuo cane sarà felice di tornare. Se il tuo cane ha delle particolari esigenze, restrizioni dietetiche o altri problemi, porta qualche premietto da casa e parlane con chi eseguirà la toelettatura.
  5. Alcune persone danno al proprio cane qualche goccia di Fiori di Bach Rescue Remedy per gli animali domestici. Altri, una goccia di olio di lavanda sulla zampa o sulla punta interna dell’ orecchio. Personalmente non ho mai provato, ma sembra che a volte serva per rilassarli un po’. Ho visto che alcuni negozi hanno un diffusore di aromaterapia caricato a lavanda.

La cosa più importante è trovare un negozio e delle persone sensibili con le quali instaurare un rapporto duraturo e di fiducia. Ne gioverai tu e ed il tuo cane. In bocca al lupo!

soffiatore

SCRIVI UN COMMENTO DA FACEBOOK