,

Come lavare il proprio cane. La Shampoo-Terapia

allercalm - copertina vita da cane

Qualche settimana fa sono stato contattato per testare un nuovo prodotto per cani, si tratta dello shampoo Allercalm della Virbac, un detergente studiato appositamente per pelli sensibili e irritate di cani e gatti. Da pochi giorni mi è arrivato il campione e questo weekend l’ho testato sul mio cane che per l’occasione ha pensato bene di rotolarsi in una pozzanghera di “chissàchecosa”.

Shampoo Allercalm per cani e gattiQuindi colgo l’occasione di questa prova per scrivere un articolo sul modo corretto di lavare il nostro amico peloso.

Sia che lo laviate in casa o nei vari centri self-service i punti fondamentali da seguire sono i seguenti:

La frequenza

La frequenza dei bagni dipende essenzialmente da tre cose: dal tipo di vita dell’animale, dalla razza e dal tipo di lavaggio praticato. Cani che vivono costantemente in un giardino curato o in casa e che non partecipano a mostre canine, necessitano al massimo di tre/quattro lavaggi all’anno. Cani da esposizione, cani con problemi alla cute, cani che vivono in ambienti esterni poco puliti o che producono una gran quantità di sebo, possono arrivare anche ad un bagno al mese.

Luogo

Se avete la fortuna di avere un giardino, sarebbe l’ideale. Altrimenti nella vasca di casa o addirittura nella doccia, stando attenti a posizionare un tappetino antiscivolo all’interno.
Personalmente dopo una prima esperienza non proprio positiva di bagno in casa (metà casa da ripulire), ho deciso di lavare il mio cane in un centro self service (ci sono in tutta Italia) oppure dalla toelettatrice. Se il cane ha problemi di forfora o pelle irritata, anche se vi affidate in un centro specializzato, potete chiedere di utilizzare i vostri prodotti terapeutici.

Cuccioli

Abituare il cane al bagno fin da cucciolo in maniera graduale, per evitare problemi comportamentali da adulto

Prodotti

Dovremo utilizzare uno shampoo specifico per il cane che rispetti l’equilibrio della pelle e il tipo di Allercalm Virbacmantello. In questo caso ho utilizzato lo shampoo Allercalm dell’azienda Virbac.
Sulla confezione leggo che è un prodotto specifico per:

  • Lavaggio regolare e frequente
  • Soggetti con pelli sensibili
  • Animali con predisposizione al prurito e forme allergiche

Ed aggiungono che Allercalm è caratterizzato da due importanti innovazioni tecnologiche che ne prolungano l’azione e gli effetti:

– gli Spherulites, sistema inedito di incapsulazione messo a punto da Virbac, permettono una liberazione progressiva e controllata delle sostanze attive sulla superficie cutanea;

– la Chitosanide, biopolimero naturale, forma un film protettivo sulla superficie del pelo e della cute (effetto filmogeno).

Fasi

  1. Regolare la temperatura dell’acqua.
  2. Bagnare il cane dal collo in giù (per la testa io uso una spugna bagnata)
  3. Applicare lo Shampoo massaggiando tutto il corpo dolcemente e lasciando agire per qualche minuto. In questo caso Allercalm presenta un tappo dosatore per applicare la quantità di shampoo corretta in base alla taglia del soggetto
  4. Risciacquare con acqua tiepida
  5. Applicare nuovamente lo shampoo
  6. Lasciar agire almeno 5 minuti. Se utilizzate uno shampoo come questo, la fase terapeutica avviene proprio in questo momento, quindi lasciate agire bene dai 5 ai 10 minuti.
  7. Risciacquare
  8. Asciugare prima con degli asciugamani
  9. Per cani a pelo lungo o con sottopelo fitto consiglio di utilizzare anche un soffiatore portatile (ne parlo in questo articolo)

Allercalm Dug Pulito

Considerazioni finali

Pro
– Da asciutto il pelo del mio cane è veramente morbido e luminoso
– Tappo dosatore
– Profumo molto piacevole di avena

Contro
– La confezione è un po’ piccola per un cane grosso e pieno di pelo come il mio 🙂

SCRIVI UN COMMENTO DA FACEBOOK